info@paolagheis.com | +(39) 393 170 5298 (It) | +(34) 648 013 914 (Es) |

Paola Gheis
/News /Super host? No, grazie!

Super host? No, grazie!

Sono super host su Airbnb da qualche tempo. Prima che iniziassi a gestire il brand di Villa Italy avevo solo la mia proprietà Casita Sitges nel portale ed è grazie a questa che ho guadagnato la tanto ambita medaglia d’oro nella foto del mio profilo.

Nel momento in cui si riceve la mail di Airbnb che ci informa del nuovo status, bisogna ammettere che il nostro ego di padroni di casa modello è decisamente appagato. Ma se dalla sfera di padrone di casa modello ci spostiamo a quella di imprenditore dell’extra-alberghiero la prospettiva cambia. Vediamo il perché dal punto di vista dell’ospite e dell’host.

Per l’ospite viaggiatore, soggiornare presso un Super Host è una buona cosa. La nostra relativamente giovane industria non è ancora ben regolamentata da un punto di vista di standard qualitativi. La medaglia conferisce alcune garanzie almeno sulla buona volontà dell’host, la pulizia ed il livello di confort della casa.

Per quanto riguarda il proprietario, ripassiamo prima, brevemente le condizioni necessarie per avere il riconoscimento:

Avere almeno dieci prenotazioni con airbnb nell’ultimo anno, non avere mai cancellato delle prenotazioni ed avere l’ottanta per cento delle recensioni a cinque stelle. Se la seconda e la terza regola sono comprensibili, la prima, quella di aver conseguito 10 prenotazioni con airbnb negli ultimi 12 mesi ha delle implicazioni importantissime. Vediamole.

La prima implicazione è quella di non aver preso dieci prenotazioni dirette attraverso il nostro sito web. Abbiamo quindi pagato il quattro o il cinque per cento di commissioni che altrimenti avremmo risparmiato. La seconda implicazione è che anche il nostro ospite ha pagato il fitto con una commissione extra del dieci per cento. Questo significa che la percezione del valore della casa, il cosiddetto rapporto qualità prezzo si è alterato ed il livello di esigenza dell’ospite rispetto alla proprietà aumenta. E cosi aumenta il lavoro del padrone di casa per soddisfare l’ospite. In altre parole l’ottenimento di una recensione a 5 stelle comporta ancora più impegno da parte nostra.

Ultimo ed importantissimo aspetto delle prenotazioni attraverso airbnb, o qualsiasi altro portale, è che la comunicazione con l’ospite è completamente filtrata dal portale. Non possiamo inviare la nostra mail personale o ricevere quella dell’ospite. Abbiamo un Big Brother che ci osserva mentre comunichiamo. Abbiamo un Big Brother che antepone davanti all’ospite il suo brand comprimendo il nostro se non addirittura facendolo svanire del tutto.

Per qualsiasi host che lavori nel vacation rental con una mentalità imprenditoriale volta a soddisfare l’ospite ma anche volta a rafforzare il brand della propria struttura, uno status di super host nel medio-lungo periodo è poco auspicabile. Se le strutture nel portale sono più d’una, il discorso un po’ cambia perché le 10 prenotazioni si dividono su varie proprietà. Ma per chi ha una sola villa o appartamento nel portale il consiglio è quello di concentrarsi su come acquisire le prenotazioni dirette ed essere ben consapevole di quali siano le implicazioni di una dipendenza dai portali. Quindi quando vi chiedono se vorreste essere dei Super Host su Airbnb potete rispondere senza remore: No, grazie!